Senza Categoria

L’abolizione della democrazia

27/01/21

Molto spesso sopravvalutiamo la democrazia stessa, quella che dovremmo esperire grazie al diritto-dovere di voto. Ho sempre letto intimamente come ineccepibile la definizione di Mark Twain al riguardo:

Se votare facesse qualche differenza, non ce lo lascerebbero fare“.

Sebbene la definizione sopra mi lasciasse una sensazione perenne di frustrazione per la incapacità di incidere sulla società, sono sempre rimasto dell’idea che ci si lasciasse pure un margine di manovra per migliorare le cose, sarò stato forse, malgrado le apparenze, un ottimista o peggio un ingenuo.

Aldo Moro, un immenso statista che il me giovane sottovalutava ― e ne chiedo venia ― affermava una cosa, riguardo le elezioni, che il “vostro” indegno Presidente della Repubblica dovrebbe tenere sempre a mente:

…il potere di scioglimento delle Camere (è) uno strumento indispensabile per adeguare la rappresentanza popolare ai reali mutamenti dell’opinione pubblica, al di fuori della durata normale delle legislature…

CONTINUA SUL MIO BLOG >>>