Senza Categoria

Hunter Biden’s laptop

05/02/21

Quasi due anni fa (era l’aprile del 2019) un vecchio computer Apple, che Hunter Biden aveva dimenticato in un centro di assistenza del Delaware, ha dato il via a delle indagini a suo carico sulla base di quanto conteneva.
Questo computer finì nelle capaci mani dell’agente speciale dell’FBI Daniel Alfin.

Daniel Alfin, 36 anni, specializzato in casi di sfruttamento minorile, aveva lavorato anche presso la sede centrale dell’FBI gestendo casi importanti riguardanti sempre crimini violenti contro i bambini. Aveva una laurea in informatica e ha seguito i programmi di formazione specializzati dell’FBI sui crimini informatici. È stato coinvolto in un’importante inchiesta sullo sfruttamento dei minori denominata Playpen, inchiesta che ha portato a centinaia di arresti in tutto il mondo.

CONTINUA SUL MIO BLOG >>>