Riflessioni Senza Categoria

Dittatura porno-sanitaria abusiva

Di solito, quando mi sveglio al mattino, sulla scia di quelli che aprivano il giornale, accendevano la radio, infine la TV, apro i miei occhi al mondo con strumenti rinnovati per sapere cosa accade.

Dato che gli strumenti canonici sono a mio modesto parere ormai esclusivamente “propaganda“, tanto da non rammaricarmi affatto quando silurano sedicenti “giornalisti” al sole o, come sta capitando oggi, in RAI, li salto a piè pari per andare sul web e cercare cose autentiche.

Oggi sarò però meno “tecnico“, offrirò meno riferimenti a documenti o altro, anche perché cambierebbe poco analizzare una vergognosa norma come questa paventata da ogni testata, qui sotto il titolo de il Sole 24 ore.

E veniamo al dunque, stanno de facto obbligandoci surrettiziamente ad inocularci un siero “sottoposto a monitoraggio addizionale“, “autorizzato subordinato a condizioni” (leggi studi ancora in compimento) ― Comirnaty di Pfizer-BioNTech e Spikevax di ModeRNA: scaricate i due file e prestate attenzione a quello “riassunto delle caratteristiche del prodotto” ― che ha una efficacia (ridicolaqui the Lancet) teorica di “alcuni mesi” (foto in basso da Ministero della Salute), per una malattia che ha una bassissima mortalità in linea con la “stranamente scomparsa” influenza stagionale, in realtà un filo minore, e con una variante (omicron, verso la fine) di cui il governo sudafricano ha sentito il bisogno di affermare sia in effetti equiparabile a un “raffreddore“…

Ristabiliamo dunque la verità, cominciamo a dire che il volere del corpo elettorale, se non volessimo arrivare alla stagione ’92-’94, è palesemente ignorato almeno dall’avvento del primo nefasto “supermario“, quella schifezza di Monti e della Fornero, e che oggi, dopo un insulso azzeccagarbugli dauno ― e il suo portavoce con la mascella bloccata ― ci hanno portato il secondo “supermario“, il rettile sputafuoco plurale, anch’egli non eletto, e sempre con una maggioranza che fa perno su una alleanza PD-5S che i loro stessi elettori aborrivano come la peste, un “vile affarista” della Goldman-Sachs, come lo stesso Monti, Prodi, Letta e tanti altri che hanno fatto di una prospera nazione un devastato suolo lunare.

“…il potere di scioglimento delle camere (è) uno strumento indispensabile per adeguare la rappresentanza popolare ai reali mutamenti dell’opinione pubblica, al di fuori della durata normale delle legislature…”

Aldo Moro

Ormai è noto che “con l’ordinanza depositata il 27 dicembre 2021, il Gip del Tribunale di Reggio Emilia ha respinto la richiesta di archiviazione del PM della denuncia presentata da un cittadino per i reati di cui agli artt. 605 (sequestro di persona), 287 (usurpazione del potere politico), 323 (abuso d’ufficio) c.p. contro l’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, accusato di una illegittima coercizione della libertà personale dei cittadini attraverso il reiterato strumento dei DPCM durante il periodo del lockdown“, da QUI Avv. Denise Serena Albano per Avvocati Liberi.

In definitiva, oggi esiste una larga fetta di popolazione che ha delegato la propria fiducia e capacità di decisione politica sulla base di un meccanismo perfettamente descritto e teorizzato da Irving Kenneth Zola come “Stato Terapeutico“, una “casta sacerdotale” individuata ne “gliscienziati“, uno “scientismo” antitetico alla scienza stessa, che è metodo e mai dogma.

Siamo immersi in una società accecata dal fanatismo e nessun residuo di razionalità, nessuno snocciolare dati e principi è ormai capace di far vacillare questi invasati settari che pretendono di disporre delle vite di noi tutti come fossero di loro esclusiva proprietà.

Mi sono stancato di “tollerare” la loro violenza, in effetti non l’ho mai tollerata e mai lo farò, mi fanno ribrezzo, e non certo perché hanno idee differenti dalle mie, cosa che ho sempre reputato una ricchezza, ma perché vogliono imporle a me, senza alcun diritto per poterlo fare peraltro.

La cosa più assurda è che, quasi sempre, i più favorevoli a questa abusiva dittatura porno-sanitaria sono quei minus habens che si professano “antifascisti”.

Si tratta di una dittatura “porno” in quanto rilevo un consumo ossessivo di notizie propagandistiche a supporto della narrazione da parte degli adepti, ne hanno un bisogno incessante per non uscire dal “frame“…

In Italia i fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti.

Ennio Flaiano

Per estendere la fantastica sintesi di Flaiano consiglio la lettura di questo articolo “Antifa in teoria e in pratica” di Counterpunch di cui esiste la traduzione su vocidallestero.

Un regime autoritario finisce quando il popolo non ne rispetta più gli iniqui obblighi, basta poco, anzi pochissimo.

Se due persone fumano sotto il cartello “divieto di fumare” gli fai la multa, se venti persone fumano sotto il cartello “divieto di fumare” chiedi loro di spostarsi, se duecento persone fumano sotto il cartello “divieto di fumare” togli il cartello.

(attribuita a) Sir Winston Churchill

A breve non potremo più usare mezzi pubblici né andare da nessuna parte, neanche con gli inutili tamponi, siamo obbligati agli inefficaci, sperimentali, temporanei vaccini, tanto frequenti da approssimarsi a una terapia costante, ormai è ridicolo anche appellarli come tali.

Chiunque obbedisce a tali abusivi precetti lo ritengo complice di chi li stila in spregio dell’ordinamento democratico.

…E ACQUISTA IL LIBRO!