Notizie Riflessioni

In fila per tre (col resto di niente)

Giovedì 22/10/20

Mettiamo in fila dei semplici elementi per vedere cosa ci resta.

La letalità del covid è pari o addirittura inferiore a quella dell’influenza stagionale, la stima è stata corretta dall’OMS a seguito della valutazione che almeno il 10% della popolazione mondiale ha contratto il covid.
Nei mesi di picco pandemico da SARS-CoV-2 del 2020, confrontati con gli stessi mesi del 2017, su cause di morte “per” malattie respiratorie e “con” malattie respiratorie, da dati ISTAT, risultano 12mila decessi in meno quest’anno, a pandemia imperversante…dato incongruente in maniera assoluta.

Le Terapie Intensive non servono, che siano piene (non lo sono) o meno, non è rilevante, si tratta di un falso problema, l’ossigeno sparato nei polmoni ammazzava i malati ossidandone le via aeree, i loro cadaveri venivano subito cremati, le autopsie erano vietate.
Altro dato assolutamente incongruente.

positivi aumentano ma decessi è ricoveri non aumentano anzi, i decessi sono quasi azzerati.
Ulteriore dato assolutamente incongruente.

tamponi sono largamente inaffidabili perché i cicli di amplificazione PCR sono eccessivi (se oltre i 35), negli USA si arriva a 40, da noi anche a 45. Le statistiche e i numeri sono assai discutibili, peraltro si avanza il dubbio che tamponi ripetuti sugli stessi individui già positivi vengano contati anch’essi come nuovi positivi, che poi è da vedere se siano “asintomatici”.
Bruno Vespa, durante una puntata di Porta a Porta ha sottoposto questa domanda diretta al sottosegretario Zampa (PD): “ho il sospetto che i tamponi vengano considerati più volte…
La domanda è rimasta inevasa, il sospetto è rimasto, anzi si è rafforzato.

Le cure che si sono trovate, semplici ed economiche ― antinfiammatori, antitrombotici e antimalarici (IdrossiclorochinaHCQ) ― funzionano benissimo, la prestigiosa rivista medica the Lancet disse che l’idrossiclorochina faceva MALE, c’è stata una sollevazione del mondo accademico mondiale, ha ritrattato, intanto in Italia è ancora fuori dai Protocolli.

L’OMS ha ammesso che l’uso della mascherina non ha riscontri scientifici sulla limitazione del contagio per le persone sane (asintomatiche), del resto le trame del tessuto sono talmente larghe per il virus, che misura appena 120 nanometri, che possono passarne in 20 tutti insieme in un singolo interstizio della trama, anche il NEJM è molto scettico sull’efficacia, parla addirittura di “funzione simbolica“.

Gli “asintomatici” hanno una ” hanno una carica virale bassissima, non sono contagiosichiunque affermi il contrario o è in malafede o è un ignorante, in entrambi i casi afferma sesquipedali fesserie.

Gli “asintomatici” rappresentano il vero “vaccino” ― se il vaccino servisse davvero a qualcosa visto che siamo di fronte a un virus RNA ad altissima mutabilità (peraltro il vaccino ha una sperimentazione inesistente) ― la cosa migliore sarebbe venire a contatto col virus (attenuato) degli “asintomatici“.

Il vaccino non ha avuto, per ovvie questioni di tempo, la giusta sperimentazione ma, come appena detto, l’altissima mutabilità del virus in questione rende inutile il suo eventuale utilizzo lasciando invariati tutti gli innumerevoli rischi correlati.

Si stima che tutti i malati non-covid con gravi patologie, ad esempio oncologicheematologiche cardiache, muoiano tre volte in più perché la sedicente emergenza pandemica ha drenato risorse e personale e reso tutto meno fruibile per tutti gli altri.

Inoltre la situazione economica, che ha una sua rilevanza sulla sopravvivenza di un popolo, anche al covid, è disastrosa e in continuo e progressivo peggioramentomoriremo di fame prima che di covid.

La stretta antidemocratica e incostituzionale non ha alcuna legittimità né necessità pratica, come anche l’OMS dichiara schierandosi ad esempio contro i Lockdown, inutile discutere delle assurde norme una per una, si perderebbe tempo analizzando la distopia allo stato dell’arte.

Martedì prossimo sua salmità Sergio Mattarella presiederà il Consiglio Superiore della Difesa, all’ordine del giorno c’è l’impiego, stavolta massiccio, delle FF.AA per strada.
Sarà difficile comprendere che un Leopard II debba cannoneggiare il vairus ma ce lo spiegheranno e voi, ci crederete.

La singolare coincidenza è che a novembre si sblocca la facoltà di licenziare per le imprese, si stima in circa 1 milione di licenziamenti che si verificheranno falcidiando le famiglie, parliamo di 1/60 della popolazione, spesso unico sostegno familiare.

Adesso, con tutta calma, provate a ragionare, a mettere in fila tutto in maniera coerente, e…congruente.

Libro "La Comodità"
illustrazioni Federica Macera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *